IV GAMMA, UN SETTORE CHE CONTINUA A RISCUOTERE IL FAVORE DEI CONSUMATORI IN ITALIA.

IV GAMMA, UN SETTORE CHE CONTINUA A RISCUOTERE IL FAVORE DEI CONSUMATORI IN ITALIA.

di Andrea Prato*

 

Le verdure di IV gamma. 

 

Si definiscono prodotti di IV gamma le verdure e i prodotti ortofrutticoli freschi che, dopo la raccolta, sono sottoposti a processi tecnologici di minima entità allo scopo di assicurarne le condizioni igieniche ideali a garanzia dei consumatori. Più specificamente, sono considerati prodotti ortofrutticoli di IV gamma la verdura, la frutta e, in generale, gli ortaggi freschi, a elevato contenuto di servizio, opportunamente confezionati per essere pronti alla preparazione e al consumo. Della categoria di prodotti freschi confezionati e pronti per il consumo fanno parte non soltanto le insalate in busta e la frutta di IV gamma pronte a essere immediatamente consumate “a crudo”, ma anche i prodotti ortofrutticoli pronti per essere utilizzati nella preparazione di alimenti da cuocere, come nel caso di verdure e legumi per minestroni.

 

 

Lavorazione e conservazione. 

 

Nella produzione della IV gamma si richiede la massima accuratezza nel trattamento delle materie prime di base e l’utilizzo di alti livelli di tecnologia nel corso dell’intera filiera produttiva. Ormai da lungo tempo le industrie della IV gamma e le aziende agricole fornitrici delle materie prime si attengono all’applicazione scrupolosa di disciplinari di produzione integrata, prediligendo la scelta di idonee tipologie di materie prime, oltre che limitando in misura significativa l’utilizzo di fitofarmaci in campo o in serra, in modo da assicurare la riduzione dei residui di pesticidi ben al di sotto delle soglie consentite per la produzione tradizionale. Dopo il trasporto in stabilimento, si procede a collocare le materie prime in apposite celle di stoccaggio, con temperature non superiori a 6°C, sufficientemente dimensionate per quantità e tempi di permanenza. Dal momento del rilascio dallo stabilimento di lavorazione fino all’esposizione nei banchi refrigerati il prodotto deve essere mantenuto a temperature non superiori a 8°C. La catena del freddo deve essere rispettata anche nel momento del trasporto dai banchi frigo all’abitazione del consumatore.

 

Dieta equilibrata e praticità d’uso.

 

Gli alimenti di IV gamma rientrano tra i prodotti che l’industria alimentare propone ai consumatori attenti alla praticità ed all’importanza del consumo di frutta e verdure nel quadro di una dieta sana ed equilibrata. Per quanto riguarda la differenza tra prodotti di IV gamma da agricoltura biologica e prodotti equivalenti da agricoltura convenzionale, in base al rapporto ANSES (Agence Nationale de Sécurité Sanitaire de l’Alimentation) pubblicato in Francia nel 2003 e aggiornato nel 2010, le differenze in termini di valori nutrizionali fra le due tipologie di prodotti in questione si sono rivelate assai ridotte e di scarsa influenza sulla salute nel contesto di un regime alimentare completo. Solo la vitamina C e alcuni antiossidanti (polifenoli) sono risultati presenti in quantità considerevolmente superiore nella frutta e nella verdura biologica.

*Andrea Prato

Ruolo: consulente di direzione
Posta elettronica: prato64@icloud.com
Telefono: 360.1082677
Ufficio: 079.237489
Titolo di studio: laurea in legge con specializzazione SDA Bocconi in marketing, direzione aziendale, vendite, statistiche, internazionale delle PMI.

I Numeri: 

Vendite ortaggi di IV gamma 2018-2019

 

      • Secondo una recente elaborazione Ismea su dati AC Nielsen, le vendite di ortaggi di IV gamma nel periodo gennaio-marzo 2019 hanno fatto segnare un aumento del 9,8 in volume e del 6,7 in valore, rispetto al corrispondente periodo 2018.
      • Gli ortaggi di IV gamma rappresentano il 16% del valore degli acquisti domestici di ortaggi freschi in Italia All’interno del segmento, nel 2018 le insalate si sono confermate come il prodotto più richiesto (74%), seguite da altri ortaggi pronti al consumo quali carote baby e ortaggi a julienne (18%) e dagli ortaggi da cuocere (8%).

Le cinque gamme di prodotti ortofrutticoli

    • L’offerta di verdure, frutta e ortaggi è articolata in cinque gamme, distinte in base alle tecnologie ed ai processi di lavorazione applicati al prodotto dal momento della raccolta alla messa in vendita al consumatore finale. Le gamme sono le seguenti:
    1. I gamma: ortofrutta fresca tradizionale;
    2. II gamma: ortofrutta e verdure in conserva proposte in barattolo;
    3. III gamma: frutta e verdure surgelate;
    4. IV gamma: ortofrutta fresca, lavata, confezionata e pronta al consumo;
    5. V gamma: frutta e verdure cotte e ricettate, confezionate e pronte al consumo.